Archive for maggio 2021

Per rialzarsi

31 maggio 2021

Ho sognato mia nonna stanotte e per la prima volta ho percepito la sensazione di un bel film che è da sempre dentro di me.

Qualcosa fatto di immagini scolorite, ma profonde. Una storia che semplicemente riemerge a colpi di bellezza.

Sembra ieri che chiacchieravi. Sorridevi e chiacchieravi sempre. Ti informavi sul mondo e davi consigli sulla vita. La tua era una saggezza semplice, quella da bar sulla rotonda del porto.

Ma non si trattava di consigli alcolici, piuttosto erano figli di un caffellatte e qualche biscotto al mattino. Una saggezza da lavoratrice vera. Quella che non gridava mai ai diritti, ma implodeva di doveri. Quella che ti eri fatta da sola, giorno per giorno, senza mollare un giorno.

Rivivo la velocità delle tue mani che stendevano la pasta fatta in casa. Quella cautela con cui il coltello sezionava tagliatelle e fettuccine. E io che impastavo a caso e poi buttavo là, solo per fare colpo su di te.

Anche oggi i miei occhi frugano il cuore come gatti nel vecchio quartiere di Monteverde e si sincerano che tu sia ancora lì. Presente tra le pieghe del tempo.

Sai nonna, il mondo ha appena ricominciato a vivere, ma la botta è stata pesante. Io è da qualche settimana che provo a rialzarmi.

Lo faccio come chi cade col motorino e non sa se gli sarà possibile restare in piedi.

Amare. Perdere. E poi una mattina sognare di ritrovarsi. Per non perdere ancora. Per lottare fino a rialzarsi.

Cari Voi

11 maggio 2021

Se li cerchi in rete il loro slogan aziendale è: “innovazione, passione, professionalità”. Certo. Ma poi ti revocano una convenzione formidabile: “…perché siete stati un covid hotel e non è rispettoso per i nostri clienti che…”

Nemmeno la delicatezza di improvvisare una scusa. Magari una di quelle che si inventano per non andare a un matrimonio a ferragosto. No, la verità te la sputano in faccia dopo averla masticata per bene. Tanto che gli si vede ancora in mezzo ai denti quando li mostrano per accennare il solito sorriso di circostanza.

Cari Voi, noi abbiamo rispettato i protocolli ATS ampliando la già testata sicurezza sanitaria con ulteriori costosi nostri accorgimenti. Usiamo macchine ai sali quaternali di ammonio e ioni di argento. Nemmeno i vampiri e i demoni sotto il letto resisterebbero.

Cari Voi… si si proprio voi che siete anche tra i miei contatti di uno stupido social network, che cosa avete previsto per la “Sicurezza” nella vostra azienda? Già. Proprio nei locali o nei mezzi di trasporto, là dove accogliete gli stessi dipendenti o clienti che non soggiorneranno più qui. Mi domando se date una passata di straccio con lo stesso sorriso mostrato a me.

Qui ci sono rivelatori di temperatura all’ingresso e negli ascensori. Apparati a emissione di ultravioletti nelle sezioni di ricircolo aria.

Addirittura abbiamo eliminato ogni contatto con il rischio nel passaggio dei contanti e istallato “cash machine” sanificanti. A breve avremo anche i Qcode per l’apertura porte attraverso il cellulare. Eppure abbiamo appurato che tutto ciò non basta a tenere lontana la stupidità e l’irriconoscenza.

Cari Voi, i numeri parlano chiaro, da oltre un anno ad oggi ZERO contagiati tra gli addetti ai lavori, fornitori, volontari, personale e clienti dei nostri hotel. E si, siamo orgogliosi dei numeri. Siamo orgogliosi dell’apporto dato alla comunità. Siamo orgogliosi di ciò che siamo e di quello che voi non sarete mai.

Tanto vi dovevamo.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: