Avanti il secondo

Stai per terminare il tuo secondo libro. Hai scritto e cancellato decine di pagine. Lo hai fatto decine di volte. Poi hai avuto un’intuizione luminosa e la tua storia d’amore di un eroe attempato e introverso, si è magicamente trasformata in un incalzante thriller metafisico con finale aperto. 

Hai affrontato lunghe e rigeneranti camminate notturne riflettendo sulle sfumature dei luoghi. Studiando i vicoli di Roma e le ambientazioni dove si svolgerà il tutto. Anche chi inventa ha bisogno delle situazioni così come si presentano nella realtà.

La riflessione è data solo dal confronto tra la realtà che abbiamo e quella che vogliamo trasmettere. Questo confronto mi impedisce ancora di entrare in relazione con le cose come stanno davvero. Mi spinge a rimuginare, a rimpiangere, a recriminare, a protestare. E poi a plasmare la storia senza preoccuparmi troppo che non risulti credibile. Ma i luoghi devono comunque rispondere fedelmente alla realtà.

Nelle sinossi che posso inventare invece riesco a danzarci dentro. A ballare un lento con tutti i personaggi della trama. A provare sensazioni a 360 gradi. Oggi siamo io e la mia fantasia contro tutti. Sfidiamo la vita che si può raccontare. Semplicemente. Come a una festa dove nessuno ti ha invitato, eppure sembrano tutti felici che tu ci sia. 

3 Risposte to “Avanti il secondo”

  1. Come parole di polvere Says:

    Mi alleo a te🌷🌼🌻

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: