Uccidere non rende eterni

Se mi metti paura mi togli la capacità di sognare. Se mi terrorizzi mi spegni i desideri. Mi comprometti il bisogno di vivere. Chi può voler destinare tutto questo all’uomo? Un essere molto cattivo, forse. Oppure i figli di un dio più cattivo di loro. Ma non è nella natura di un dio essere buono? 

Sarà che a me i racconti con i cattivi non mi hanno mai convinto. Più che altro perché quando esiste il cattivo, è implicito che esista anche il buono. Ed è soprattutto ai buoni che non ho mai creduto. Non mi inoltro a improvvisare analisi come fa il popolo dei social network. Muoio dalla voglia di dire la mia, ma cristo santo non sono all’altezza. Però non parlo dei possibili risvolti politici, storici, o religiosi. Perché quelli potrei approfondirli solo attraverso qualche libro. E non ho più tempo. Non ho più voglia. Oggi sento solo un gran desiderio di leggerezza.

Il desiderio di effettuare un check in senza la paranoia di cercare con lo sguardo chi, tra chi mi sta intorno, potrebbe farsi saltare con una bomba. O andare a una partita di calcio con i miei nipotini, privato dall’apprensione di vivere in un evo sbagliato. 

Non può esserci alcun messaggio in tutto questo odio. L’inizio del viaggio è in un aeroporto. La fine del viaggio non può essere un aeroporto. Per me l’inizio e la fine del viaggio sono nell’abbraccio delle persone che amo. Quando le incontro ancora dopo essermi allontanato. Perchè in ogni viaggio c’è la metafora di tutta una vita, ma i più difficili sono quei viaggi che iniziano e finiscono dentro di noi.

Lanciarsi sulla folla e investire uomini, donne e bambini con un camion non ha nessuna collocazione umana. Sparare addosso alla gente che cerca leggerezza non può far parte dei comandamenti di alcun dio. Farsi saltare in aria per disintegrare decine, centinaia di persone che partono, che arrivano, che incontrano o che compiono il proprio percorso è proprio di chi sta reagendo alla folle volontà di un dio che probabilmente nemmeno esiste. 

Non sono così preparato per cogliere l’entità di quei pensieri che portano alla follia degli uomini. Io continuo a vedere la terra inserita in un sistema solare. A vedere il sistema solare inserito in una galassia e la galassia far parte di un equilibrio. Un tassello che impedisce anche a tutte le altre di collassare. È questa la cosa più vera che conosco e che, volenti o nolenti, ci riguarda tutti. Una prospettiva diversa e un’angolazione più distante ci mostrerebbero come saremmo in grado di vivere anche a testa in giù. Senza una fede e senza alcun dio.

Ormai ho una età che mi sottolinea gli anni che passano. Eppure c’è ancora una moltitudine di esseri che sono disposti a credere che uccidersi renda eterni. E proprio per questo non affrontano la vita. Non sognano. Non desiderano veramente nulla che non sia odio. Perché sono accecati dall’orizzonte murato che hanno di fronte. Quel nulla cosmico edificato ad arte da chi sa rendere ciechi con le parole. E poi ti sbatte in rete una profezia del cazzo con l’attenuante che è stato un dio a organizzare tutto.

La vita per quanto difficile, è meravigliosa. La vita è intensissima. Eppure c’è chi crede che la vita non sia degna di essere vissuta nel rispetto delle vite altrui. E non parlo solo del terrorista. Della religione. Della politica. Basterebbe entrare nelle case della gente più comune  e osservare cosa succede sempre più spesso. Uomini che uccidono donne e bambini, perché non tollerano un no, un abbandono e una fine. Questo devastante non saper accettare di non essere “tutto” e di non essere “per sempre”. 

La cosa peggiore di tutta questa paura è che ci impedisce di saper vivere e di riuscire davvero ad amare.

Una Risposta to “Uccidere non rende eterni”

  1. fede63 Says:

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: