Senza il tempo per dirlo

Le giornate si accorciano. I tramonti incantano. I pensieri durano il tempo di uno sbadiglio. Stasera me ne vado in giro semplicemente. Senza un ombrello. Senza una storia. Senza niente. In compagnia del silenzio intorno. Quel silenzio che quando torno in camera si trasforma in parole. Molte mi guardano e vanno a gettarsi lontano. Non si fanno prendere. Alcune si nascondono tra le pieghe disordinate di un letto scomodo. Non mi lasciano spazio. Altre gridano al buio di farsi da parte. Sono davvero poche quelle che si accucciano nella mia testa. Magari scodinzolando.
C’era un tramonto anche ieri. Uno così. Come se ne vedono tanti. Una palla di fuoco. Polveri rosse e nuvole sospese. Non come quelli sul mare. Inarrivabili, ma comunque genuino. Fatto più di speranze, che di nostalgia.
I tramonti non fanno per tutti, non sempre. Ci si deve sprofondare con i pensieri. Alcuni si guardano meglio in due. E sembrano perfetti solo quando riesci a pensare che sono meravigliosi, senza avere il tempo per dirlo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: