Un altro caffé

A volte basta alzarsi presto per scrollarsi di dosso le visioni sbagliate, i dubbi emozionali e gli equivoci.

Sono le quattro e mezza passate e per fortuna in autostrada c’è sempre un bar aperto. Senza autogrill la notte sarebbe un incubo.

Guidare non sempre è terapeutico e farlo senza aver fatto colazione è una frustrazione più insidiosa della stanchezza che cerco di contrastare.

Vivo di viaggi, di ossimori, di conseguenze impreviste, di ordinato caos. Con il cuore sempre ancorato alle sue tempeste.

Unisco i puntini senza preoccuparmi di seguire uno schema ben preciso. Indisciplinato. Disordinato. Senza prendermi troppo sul serio.

Questo approccio non mi ha mai lasciato a terra e in qualche modo ha sempre fatto la differenza nella mia vita.

No. Non è successo nulla di grave, sono solo pensieri. Magari adesso mi fermo a prendere un altro caffé.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: