Bassa marea

Cellulare e chiavi della macchina. Ecco a cosa affidarmi per fare ritorno a casa da una realtà che ogni giorno forgia lo schiavo perfetto.
Stamattina è ancora notte e la penna non ha né voglia, né carta per scrivere. Dentro di me sto già dormendo.
Dal risveglio in poi tutto tornerà diverso e inspiegabile.
La tranquillità è un posto incredibilmente piccolo.
Un universo leggermente al di sotto di una fatidica linea di galleggiamento.
Quella che separa ciò che si può fare da ciò che non si deve.
Un luogo dal quale ogni tanto bisogna riemergere e riprendere fiato.
Un imperfetto sistema mimetico.
Un oceano oscuro.
Vivo con l’illusoria certezza di chi si crede al sicuro solo perchè da piccolo ha imparato a nuotare.
Ma non si può nuotare per sempre.
Ogni tanto c’è bisogno di una spiaggia e una bassa marea.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: