Con gli occhi

Ho perso le mie frasi migliori in un giorno compreso tra la metà di novembre e qualche giorno fa. Ho perso tutte le parole e ho ancora un libro da terminare. Appunti da prendere. Storie da raccontare.
Stanotte c’è uno spazio enorme tra quello che desideravo di più al mondo e il modo scellerato con il quale mi sono adoperato perché quel desiderio non si realizzasse mai.
Tutto quello che è giusto, può essere anche sbagliato.
Solo che in tutto questo tempo non ho mai avuto la presunzione di smettere di pensare. Nè ho mai smesso di cercare. Che si trattasse di frugare ai margini di un social network o rastrellare agli angoli di una città qualsiasi. Poco importava che non fosse la sua e nemmeno la mia. Alla luce del giorno, oppure in sogno la notte. Da solo o tra le persone che arredavano le mie giornate.
Il 2014 sbiadisce e non ho voglia di fare bilanci, tirare linee, improvvisare differenze.
Stanotte voglio restare così, provvisoriamente attaccato a cose insignificanti.
Confuso tra le solitudini di un frecciarossa che porta altrove. Diretto in un posto che non ricordo. Attraversando veloce strade, ponti e gallerie che non raccontano alcuna storia.
Gli occhi possono sfidare il limite di un orizzonte inventato o rassegnarsi a un confine sicuro. Ma esistono anche sguardi in grado solo di abbassarsi e disperdersi.
Ho provato a improvvisarne uno adesso. A sorridere da qui, ma non so dove.
Ho agitato le braccia. Un po’ per farmi notare. Un po’ per non affogare in una realtà dove chi dovrebbe non puoi localizzarmi. E non importa che lei sia sola o in compagnia di qualcuno. Non è importante che sia seduta in cucina a bere un nespresso. Che sia stretta tra le sue stesse braccia in una grotta di piume, o dentro un maglione di cachemire color crema con le trecce in rilievo. Al cinema. In teatro. A piedi o ferma in auto a un semaforo ad appannare un vetro. Oppure in giardino con quella strana sigaretta in bocca, mentre riflette il suo viso sullo schermo di un telefonino ormai passato di moda.
Ora le sto sorridendo con gli occhi e purtroppo non c’è modo che lo possa sapere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: