Un giorno

Eppure qualche volta ho ancora paura. Forse la soluzione non è cercare la vita più piacevole, ma uscire dalle categorie di piacevole e spiacevole. Sembra una stupidità scritta da chi ha avuto un’esistenza serena, quando in altre latitudini del pianeta si dividono sofferenza e dolore. Eppure è un tipo di approccio normale alla vita.

Se solo riuscissimo a capire che cosa genera certe paure. Quella di non essere amati, quella di non riuscire, quella di fallire e non essere all’altezza. Quella di morire.

Se solo riuscissimo a percepire l’inesistenza di ogni io e di ogni mio non cercheremmo più nulla per essere amati, perché non c’è bisogno di raggiungere o di fare niente al riguardo e niente di quel che possiamo fare può avere il minimo effetto sull’amore.

Non si scrive un libro per essere amati. Non si cerca di avere successo per essere amati. Non si fa una figlia per essere amati. Non si pubblicano mirabolanti storie sui social per essere amati. Non si copre nessuno di regali per essere amati. Non serve nemmeno apparire per essere amati.

Per essere amati, basta amare.

Magari un giorno mi convincerò davvero che sia così e che quel giorno è stato ogni giorno. Fino a quel giorno.

Una Risposta to “Un giorno”

  1. E. Says:

    Bisognerebbe sempre fare e dare scevri da qualsiasi condizionamento, da qualsiasi doppio fine. Dovrebbe essere sempre così. A volte ci si riesce di più, a volte di meno e forse, penso, va bene anche così.

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: