Alice guarda i gatti

Alice non si osserva più attraverso lo specchio. Magari lo fa per evitare paradossi temporali, o forse sente addosso la nettezza del suo lento arrugginire. Lo sguardo da bambina che si perde nelle pieghe del tempo. Il sorriso che le rimane ossidato sotto la lingua. 

Alice guarda i gatti e li rincorre alla ricerca dell’inevitabile. Lei porta sempre troppo con se e non lascia molto altro per cui varrebbe la pena tornare indietro. Alice è convinta che solo gli arrabbiati, i sofisti e i codardi ci riescono. A tornare indietro intendo.

Alice spera che, voltando le spalle allo specchio, tutte le parole gridate si esauriscano in un solo istante. Ma dalla finestra le vede appollaiate sui tralicci dell’alta tensione. E le scariche elettriche non hanno lo stesso rumore che avrebbero avuto i silenzi. Quelli necessari a sostituire le parole. 

Chissà se, dal punto di vista della rotazione terrestre, Alice sa di girare intorno al sole. E insieme al sole, intorno a chissà cosa. È un romanticismo ellittico. Che poi a guardare troppo gli specchi si finisce col confondere il dentro con il fuori. E la notte non si dorme più. 

2 Risposte to “Alice guarda i gatti”

  1. E. Says:

    Foto da via piccolomini!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: