Relatività galileiana

Un treno non può andare più veloce di una testa pensante. Un paesaggio può sfuggire. I pensieri no. Stamattina i ricordi sono dipinti a olio. E sono sempre lì. Ben esposti. Appesi a un muro fatto di tempo e piccole cicatrici. Perché il passato ha i bordi taglienti. Si sa. Bisogna fare attenzione. E occorre avere anche molta pazienza. 

Le opere d’arte le puoi osservare, ma non puoi toccarle. Al limite puoi limitarti a svenire come il più dilettante degli Stendhal. Ma oggi non ho ancora un piano per sembrare così sorpreso. 

Chissà qual è stato il primo colore al mondo. Forse il bianco. L’azzurro. O magari nessun colore, ma solo perché qualcuno adorava creare di notte.

Non si può riprodurre due volte la medesima emozione. Non puoi subire due processi per lo stesso reato. Eppure ci si può arrabbiare per lo stesso motivo. O sentirsi rivolgere due volte la stessa domanda. Dalla stessa persona. Anche se a quella domanda hai già risposto. 

A volte vorrei seguire l’esempio dalle meduse. Rispondere con un liquido urticante. Oppure piombare inaspettatamente sulla schiena di qualcuno e poi finire in terra. Spiaggiato sul bagnasciuga. O magari comportarmi come in inverno sotto il piumone. Rispondere con i piedi freddi. 

Potrei anche seguire l’esempio dello stretto di Messina. Presentare un progetto non approvato di ponte irrealizzabile. E convincere tutti che gli spazi vuoti si possono superare con un bel salto e una lunga rincorsa. Giusto per vedere qualcuno bagnarsi un po’.

Il mio è un universo semplice. Di architettura galileiana. Fatto di legami invisibili che uniscono tutte le cose. Dove non puoi recidere una rosa senza turbare una stella. 

Un posto dove le cose meno importanti di te continuano a orbitarti intorno. E tu vai avanti senza nemmeno sapere il perché. Convinto che fuori sia tutto fermo e che in fondo. Ma proprio in fondo. Alla fine vada bene così.

  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: