Magari da qualche parte

Stanotte vorrei il numero di un vecchio amico che non c’è più. Solo per dirgli: “Ciao, come stai? È un bel po’ che non ti sento. È dal tempo degli scheletri nell’armadio che non facciamo una bella chiacchierata. Dalle corse per sfuggire al contadino di guardia ai cocomeri. Dalle notti consumate ad aspettare un’alba. Dalle cornetterie. Dalle mille discussioni. E tutte quelle risse evitate sempre per un dettaglio. Dalle grigliate. Dai falò sulla spiaggia. E da quell’ultima cena. Quella dove non siamo stati entrambi. Tu non avresti mai potuto. Di quella notte ho un falso ricordo. Sei partito. Un’altra vita. Un universo parallelo. Che importa la destinazione. Forse sei ancora in viaggio. Sai, ultimamente potrei scrivere un trattato sul parallelismo degli universi. E non ci ho mai capito molto di fisica. Ma non serve. Si, insomma, era giusto per dirti che ogni tanto mi manchi. È non è importante che tu mi risponda. Mi basta pensare che sei esistito e che forse esisti ancora. Magari lontanissimo. Magari da qualche parte. Magari in un posto dove non si aspetta nessuno, o forse si. Allora meglio andare, non è il caso di fare troppo tardi.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: