Ferite

Di solito per le abrasioni risolvo in poco tempo con acqua ossigenata e un cerotto. Lo appiccico sopra il ginocchio sbucciato, in automatico e con appagante risolutezza. Se invece la ferita è nell’animo uso domande e risposte. Le domande implicano ascolto e credo che un uomo diventi più forte quando ha il tempo è il coraggio di ascoltare il proprio dolore. Di capire i propri sbagli, piuttosto che perdersi nella tentativo frettoloso di tamponarli subito. Questo lo penso e lo scrivo oggi. Ma i pensieri scritti sono anche fatti per essere superati dalla quotidianità e da nuove parole. Domani potrei non pensarla alla stessa maniera. Per questo custodisco sempre due pagine bianche dentro di me. La prima è per tutti i punti di vista che posso ancora cambiare. La seconda è per quelli che purtroppo non avrò modo di vedere mai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: