La zona oscura

Esiste una zona oscura. Un quartiere periferico di me stesso dove si raccontano le delusioni. Per entrarci ci vuole coraggio. A parlarne invece sono capaci tutti. Basta un minimo d’incoscienza. Io non so nemmeno perché lo faccio. E’ come stringere i pugni chiusi e portarli all’altezza del petto quando hai male al cuore.

Guardo fuori. Si è fatto giorno. Le giornate si stanno allungando e questo, più di ogni altra cosa, mi spaventa. Avrei bisogno di un po’ di buio. Di un letto nuovo. Di un demone diverso. Un mostro dal profilo acuminato fatto a forma di sincerità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: