Sono le cinque

Sono le 5 e ho appena smesso di rincorrerti in sogno. Stamattina posso solo calcolare con approssimazione quale sia la distanza minima utile per annullarsi, per non ascoltarsi più.
Ho scritto. Poi letto e riletto. Infine ho agito d’impulso. Non c’è diplomazia nelle rette parallele che mi circondano. Non c’e una regola in grado di cambiare regole che non siano state già scritte. A volte la rabbia è un sentimento più forte dell’amore. A volte è l’apparenza a contare più di ogni possibile verità. Per alcuni di noi la vita è un continuo salvare la faccia a colpi di “vorrei essere” o “vorrei avere”. Il condizionale stamattina è un fedele compagno che mi accompagna nella mia ora d’aria.
Sono le 5.
Andrà tutto bene.
O forse no.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: