Quello che non sono più

Stanotte rinuncerei a ciò che negli anni ha contribuito a proteggermi. Il potere delle parole è inquietante, ma non quanto la forza dei fatti e ricordare i propri sbagli ha un qualcosa di spietatamente famelico.

Conseguenze. Adoro quella loro chirurgica abilità di fissarti nel momento esatto in cui pensi di essergli finalmente sfuggito.

Oggi lo spazio intorno a me è tornato finalmente disponibile. La coscienza è di nuovo vergine. E ogni perimetro della mia vita se ne resta serenamente indifeso.

Ho abolito fosse e ponti levatoi. Ho rinunciato a scavare trincee e non ho alcuna intenzione di mettermi al sicuro dietro le mura merlate dei miei castelli in aria.

Da bambino il mostro finale era un qualcosa che apparteneva all’ultimo quadro del solito giochino elettronico. Oggi invece è qui con me. Presente. Coerente. E io ho imparato ad ascoltarlo. Non a batterlo. Probabilmente devo fare ancora molta pratica.

Il tempo intanto passa. Le persone transitano tra incroci e rotonde. E io mi ostino a far parte di quel flusso che scorre verso la tranquillità di un mare più grande.

Eppure si. Senza andare troppo oltre. Me ne resterei qui, tra il tragico e il ridicolo. A scrivere parole e a rannicchiarmici dentro. Le sento pulsare ogni volta che ho necessità di ritrovarmi e anche tutte le volte che ho bisogno di perdermi un po’.

Sono sentimenti di passaggio. Antichi come vecchi marinai. E alla fine i ricordi di cui vorresti prenderti cura sono proprio quelli che ti riportano a casa.

Io sono stato lontano dalla mia per tanto, troppo tempo. Fatti e persone mi hanno distratto. Io stesso mi sono distratto in una sorta di minimalismo ciclopico.

Alice alla fine mi ha avvisato che non si ricordava chi ero. Fiabesche amnesie. Però sono quasi scoppiato a ridere. Credetemi, non è una sensazione nuova e somiglia molto al sognare di essere ancora quello che purtroppo non sono più.

2 Risposte to “Quello che non sono più”

  1. alemarcotti Says:

    Vere parole

    Piace a 1 persona

  2. mauro - wolf into the wild Says:

    Bellissimo contributo. Grande Gianluca.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: