Accadere intendo.

Jep mi guardava scrivere. “Mica mi vorrai vincere il premio bancarella?” Diceva. “Lo sai? Rischi di diventare noioso. Noioso e abile.”

Io invece mi chiedo se tutto questo scrivere abbia un senso. Probabilmente avrebbe più senso di tante altre cose cominciate in passato. Cose a volte iniziate già con il chiaro intento di non essere mai terminate.

A pochi giorni dal Natale ho moltissimi pensieri che mi frullano in testa. Spesso li immortalo su un foglio elettronico. Altre volte penso e basta. Penso e ci sto qualche minuto. Assente. Magari con la tv accesa e il telecomando sul tavolo, alla mia sinistra.

Jep in questo è stato un buon maestro, anche se è solo un personaggio della mia fantasia. Il sosia indiscusso di un film di Paolo Sorrentino. Io però non so se sono un bravo allievo, non spetta nemmeno a me dirlo. Sto comunque imparando a cogliere certi segnali.

Mi sento come uno di quei gatti annoiati che passeggiano per casa senza avere niente da fare. Nel mio universo c’è un mondo sempre da salvare, ma gli eventi si susseguono stancamente. Come se vivere costringesse le cose ad accadere, quando invece le cose stesse non sono mai così sicure di volerlo fare. Accadere intendo.

3 Risposte to “Accadere intendo.”

  1. poetella Says:

    ho letto ascoltando questo

    come ci sta?

    Piace a 1 persona

  2. poetella Says:

    Seccante… col pc dovrebbe aprirsi…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: